Presentato il Bif&est 2018 [Gallery]

0

Si scrive Bari si legge cinema. Dal 21 al 28 aprile il capoluogo pugliese ospiterà la nona edizione del Bif&est; il festival internazionale del cinema che anche quest’anno ospiterà un parterr d’eccezione.

“La cultura è il principale motore dello sviluppo civile, ma anche economico, di una comunità. Questi investimenti alimentano l’attrattività della Puglia, che è una regione dove la bellezza e l’ambiente vengono difesi, i diritti delle persone tutelati, la creatività è considerata un elemento di progresso, dove la cultura è disponibile e fruibile da parte di chiunque. Proprio come nel caso del Bif&st, festival di popolo, non solo di star o grandi registi. Un festival con una partecipazione enorme di pubblico e di giovani, che imparano a conoscere il cinema in tutti i suoi aspetti. Il Bif&st è come un grande copione cinematografico, perché racchiude in sé una storia che offre una vetrina del cinema italiano come non ce ne sono in altri luoghi” – le parole con cui quest’oggi il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano in occasione della conferenza stampa che si è tenuta quest’oggi presso la Casa del Cinema di Roma.

Presente all’ufficializzazione della kermesse Felice Laudadio ideatore e direttore artistico del Bif&st che ha riferito entusiasta: ” Posso convintamente sostenere che per l’edizione di quest’anno abbiamo potuto selezionare film assolutamente straordinari per il Panorama e le Anteprime internazionali. Fra le quali un film di Daniele Vicari per RAI Fiction, Prima che la notte con Fabrizio Gifuni, che ripercorre con grande forza evocativa e emozionale la tragica vicenda del giornalista Pippo Fava, direttore della rivista I siciliani, assassinato dalla mafia. Con loro anche Maurizio Sciarra, presidente Apulia Film Commission.

Più di 300 eventi condensati in 8 giorni tra lezioni di cinema, presentazione di opere prime e seconde e delle pellicole del panorama internazionale. Tra gli ospiti d’eccezione è attesissimoil regista Bernardo Bertolucci che presenterà la versione restaurata di quel film che incorniciò un’epoca cinematografica e culturale ‘Ultimo tango a Parigi’. A breve, in città, si apriranno le danze

Condividi
Nata a Bari nel 1982, laureata in Farmacia, è insegnante e pubblicista. Appassionata di cinema e musica, vivrebbe ovunque purché davanti un palco o un grande schermo. Mischia cucina e alchimia. Sunset victim; rock fanatic. Girovaga per festival e si commuove sempre sulla sigla di Fuori Orario

Nessun commento

Rispondi