Domani apre Smau Berlino: l’innovazione Made in Italy incontra il mercato tedesco

0

Riunire insieme startup, grandi imprese, investitori e luoghi dell’innovazione italiani e tedeschi per creare nuove relazioni e partnership nei settori di maggior interesse per il mercato tedesco: dall’Industry 4.0 al Fashion&Design dal FinTech&InsurTech fino alle Smart City e al Life Science, questo è l’obiettivo di Smau | Italy RestartsUp in Berlin powered by ICE e Smau che, a partire da oggi, con il Ricevimento presso l’Ambasciata Italiana e per tutta la giornata di domani, 14 giugno, riunirà oltre 500 rappresentanti dell’ecosistema italiano e tedesco dell’Innovazione.

Un evento che, giunto alla sua quarta edizione, rappresenta una tappa fissa per l’ecosistema tedesco, sempre più interessato ad entrare in contatto con il talento, la creatività e l’innovazione delle startup, degli incubatori e dei 150 rappresentanti della delegazione italiana che saranno a Berlino nei tre giorni. “Se in Italia l’Open Innovation è una modalità di collaborazione sempre più diffusa – nel nostro Paese infatti il 23% delle startup innovative è partecipato da un’impresa, con una crescita del 45% delle PMI che nell’ultimo anno hanno investito in startup – in Germania questo è un modello ormai consolidato – commenta Pierantonio Macola, Presidente di Smau – lo vediamo nell’interesse che hanno le imprese nell’incontrare le nostre startup: solo per fare qualche esempio, a Palazzo Italia saranno presenti realtà come Axel Springer, Babbel, Bayer, Berlin Metropolitan Ventures, Deutsche Bahn, Deutsche Telekom, KPMG, Mercedes-Benz Consulting, Porsche, Samsung, SAP, Siemens, Viessmann, Würth e Zalando. Attraverso Smau | Italy RestartsUp in Berlin vogliamo offrire alle startup italiane ad alto potenziale la possibilità di connettersi concretamente con il tessuto produttivo tedesco: è questa la sfida per loro che, più che alla ricerca di capitali, devono puntare al mercato e al cliente finale.”

All’incontro con l’ecosistema dell’innovazione tedesco ci saranno la Developer Academy di Apple, Digital Magics, Digital Tree, Dompè, Engineering, Future Food Institute, Intesa Sanpaolo, presente con 5 startup e, ancora, Italia Startup, Nana Bianca, QVC Italia, RocheStartup Grind, il progetto internazionale di Google for Entrepreneurs per “educare, ispirare e connettere” gli imprenditori di tutto il mondo, Techinnova e i sistemi regionali dell’innovazione: Regione Campania, Regione Lazio, Regione Liguria, Regione Lombardia, Trentino e Sicilia.

Il confronto tra i due ecosistemi si aprirà già da questa sera presso l’Ambasciata Italiana a Berlino dove, dopo i saluti introduttivi di Sua Eccellenza Pietro Benassi, Ambasciatore d’Italia in Germania, interverranno Christian Rickerts, Segretario di Stato all’Innovazione e al Digitale, Land Berlino, Fabio Casciotti, Direttore Ufficio ICE di Berlino, Pierantonio Macola, Presidente SMAU, Maria Ludovica Agrò, Direttrice Generale dell’Agenzia per la coesione territoriale, Valeria Fascione, Assessore Internazionalizzazione, Startup e Innovazione Regione Campania, Maurizio Montagnese, Presidente Intesa Sanpaolo Innovation Centre, Robert Häusler,Manager Business Development & Innovations, Mercedes-Benz Consulting e Paolo Penati, Amministratore Delegato QVC Italia.

Domani, 14 giugno, il programma prosegue con i cinque panel tematici dedicati a Industry 4.0 al Fashion&Design dal FinTech&InsurTech fino alle Smart City e al Life Science, in cui si confronteranno investitori, corporate, startup già affermate sul mercato internazionale e abilitatori quali incubatori e acceleratori.

Protagoniste della giornata anche le 40 startup italiane provenienti da diverse Regioni Italiane, selezionate per presentare i propri prodotti e servizi alle imprese tedesche all’interno della meeting area di Palazzo Italia e all’interno delle sessioni in programma attraverso brevi pitch da 90 secondi.

A concludere la giornata di lavori dell’evento SMAU il panel organizzato da Digitaly, il network degli italiani che lavorano nel digitale a Berlino, che quest’anno punterà l’attenzione sulla blockchain, ospitando l’intervento di Balázs Némethi di Abacus Foundation e di Kai Wagner, Sustainable Business Development di Jolocom. L’evento sarà l’occasione per spiegare come la blockchian può risolvere problemi reali e come e perché le startup scelgono questa tecnologia. Al termine il networking party con la community di Digitaly.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.