Si è giocato in un caldissimo sette agosto il posticipo che ha chiuso il secondo turno di Coppa Italia al Via Del Mare e il primo match stagionale del Lecce Calcio. Di fronte il neopromosso nella Serie B, Lecce, e una squadra candidata alla promozione dalla Lega Pro, FeralpiSalò. La gara, all’insegna dell’equilibrio, viene decisa da Palombi nei primi minuti dei tempi supplementari. Ora i giallorossi sono attesi da un match che profuma di serie A, sabato sera al Marassi di Genova contro il Genoa.

Il Lecce, nonostante i problemi burocratici che sembravano alla vigilia bloccare gli atleti appena arrivati in Salento, riesce ad avere a disposizione Vigorito, Calderoni, Dubickas e Falco. Squalificati Lucioni e Chiricò. Il Feralpi schiera l’ariete ex bomber di Serie A Andrea Caracciolo.

Il primo tempo scivola in maniera tranquilla. Un paio di occasioni per parte con Ferretti per Feralpi e Mancosu per i salentini ma nessuna nota da segnalare. Negli ultimi due minuti ci prova prima Caracciolo dal limite dell’area, ma la sua punizione finisce in barriera e poi sale in cattedra Vigorito che salva la porta giallorossa con un doppio intervento nel finale.

Nel secondo tempo la partita si incattivisce un po’ e l’arbitro è costretto a usare molti cartellini. L’occasionissima capita sui piedi di Lepore che si presenta dal dischetto per un calcio di rigore assegnato per fallo su Petriccione. Il tiro però non è preciso e finisce a lato. Il Lecce non riesce a sbloccare la partita e l’equilibrio dei 90 minuti conduce inevitabilmente ai supplementari.

Le squadre tornano in campo e i giallorossi riescono subito a mettere la partita in discesa. Palombi nei primi minuti sblocca il risultato consentendo al Lecce di gestire quelli che mancano fino alla conclusione del match, complice anche un FeralpiSalò mai pericoloso nonostante i tentativi di cambiare passo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.