Questo mese di gennaio segna il giro di boa del campionato di Serie B. Dopo un vero e proprio tour de force natalizio per i calciatori è tempo di concedersi qualche giorno di riposo, recuperare dagli infortuni e prepararsi per una lunga volata verso la primavera ed il finale di stagione.

Altre 18 partite da vivere tutte d’un fiato, con nel mirino la classifica e le prestazioni che, settimana dopo settimana, determineranno le fortune di tecnici e società.

E per il Foggia questa prima parte di campionato si è chiusa tra ombre (tante) e luci (poche), con un cambio di allenatore che ha portato sulla panchina rossonera Pasquale Padalino in sostituzione di Gianluca Grassadonia, ed uno score che parla di 17 posto in virtù dei 21 punti conquistati sul campo (13 in classifica a causa della penalizzazione) con 5 successi, 6 pareggi e 7 sconfitte, per 26 reti segnate e 31 subite. Un buon attacco ma una difesa che troppo spesso è stata perforata per un bilancio che non può soddisfare dirigenti e tifosi rossoneri.

E adesso è tempo di calciomercato.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.