L’ultimo Pasolini, Traversa racconta a Bari il regista in Puglia e il sequestro di Salò a Grottaglie

0
Roberto Villa per Pasolini

Prosegue con un omaggio a Pier Paolo Pasolini la rassegna teatrale Babele Coming Back, organizzata dall’associazione culturale Babele. Martedì 5 alle 21 nell’auditorium Vallisa in programma L’ultimo Pasolini, il monologo scritto e interpretato da Alfredo Traversa.

Il monologo, ispirato al libro omonimo di Traversa è l’incredibile storia dell’ultimo sequestro defilm Salò o le 120 giornate di Sodoma, avvenuto in provincia di Taranto. L’ultima opera del regista e letterato bolognese era tornata nelle sale da pochi mesi, dopo un primo sequestro a Milano: il 6 giugno 1977 il pretore di Grottaglie, Evangelista Boccuni, bloccò il film con procedura d’urgenza su tutto il territorio nazionale “perché offendeva il comune senso del pudore”.

L’ultimo Pasolini racconta le vicende giudiziarie del regista e completa il percorso avviato da Laura Betti e Alberto Moravia. La narrazione di Traversa rievoca un sequestro unico nella storia del cinema in Italia (e forse nel mondo), tanto che lo stesso giudice che lo sequestrò venne in seguito processato.

E svela il rapporto di Pasolini con la Puglia: il luogo in cui iniziò la sua avventura poetica e tenne l’ultima conferenza poco prima della morte. (biglietto 10 euro; info 393.805.8761).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.