Polignano, torna il festival “Il Libro Possibile”, 141 incontri d’autore dal 4 al 7 luglio

0

Torna a Polignano il festival Il Libro Possibile, la kermesse culturale considerata ormai tra le più importanti del Mezzogiorno. La 17esima edizione della rassegna è dedicata a Pino Pascali, del quale si celebrano quest’anno i 50 anni dalla morte, e si svolgerà dal 4 al 7 luglio, in sei piazze del suggestivo centro storico di Polignano: piazza Aldo Moro, piazza San Benedetto, piazza dell’Orologio, vico Porto Raguseo, Balconata Santa Candida, a cui si aggiunge nelle ultime due giornate via Mulini.

Ben 141 incontri con tanti ospiti e tutti di altissimo spessore. Dal cardinale Gerhart Ludwig Muller al premio Pulitzer Andrew Sean Green, da Marcello Foa ad Ezio Mauro. Ma anche monsignor Filippo Santoro, Mario Tozzi, lo scienziato Alfio Quarteroni, Brunello Cucinelli, i giornalisti Peter Gomes Aldo Cazzullo.

Particolare attenzione sarà dedicata quest’anno alla disabilità e ai campioni sportivi portatori di handicap e Dacia Maraini parlerà della proposta di legge sul ‘fine vita’.

“Avevamo provato a invitare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ma non è andata bene”. Il presidente della Regione Michele Emiliano esordisce con una battuta, riferendosi alla presenza di Roberto Fico al Libro Possibile 2018. “E’ una di quelle persone che attraverso i libri, attraverso i suoi studi, è riuscito a ritagliarsi evidentemente un ruolo di equilibrio. Perché pare che fosse l’unico soggetto in grado di tenere insieme l’ossimoro più potente che si potesse immaginare dal punto di vista politico, tutto il mondo si chiede come sia possibile che in Italia tengano insieme i partiti della destra con i partiti della sinistra più estrema. È questo il segreto della Puglia. Ed è il segreto del Libro possibile che è diventata la rassegna culturale più importante della Puglia per le pubbliche relazioni della regione”.

Spazio anche ai bambini con la star del web Iris Ferrari. A soli 15 anni è l’idolo di migliaia di ragazzine: quasi 400.000 iscritti al suo canale Youtube, oltre mezzo milione di follower su Instagram, 1.500.000 fan su Musical.ly. Il suo libro “Una di voi” è da tempo in vetta alle classifiche. E nei giorni a seguire spazio a Oreste Castagna, volto noto della tv per ragazzi, voce di “Dodò” ne “L’albero azzurro” e protagonista de La Melevisione nel ruolo dello gnomo giornalista GipoScribantino; Paolo Comentale, fondatore della compagnia “Granteatrino”, che presenterà “Un bambino di nome Pino. Arte gioco vita”, dedicato all’artista polignanese cui è dedicato il festival”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.