Sorpresa Enel Brindisi, colpaccio contro la capolista EA Milano

0

L’Enel Brindisi supera l’Emporio Armani Milano nel posticipo della 27a giornata per 64-50 e tornano in corsa per un piazzamento playoff, portandosi a -2 da Venezia. E così aprono la crisi dell’Olimpia alla seconda sconfitta consecutiva ed ora raggiunta in vetta alla classifica dalla Grissin Bon Reggio Emilia. Forse è il successo di maagior prestigio dell’annata quello di Brindisi che così mette al sicuro la salvezza e ora insegue i playoff.

I più grandi meriti di Brindisi sono nella difesa. Senza Gentile e Cinciarini, Milano viene tenuta al 28% al tiro, con un misero 7/29 da due. L’altro dato inquietante per Repesa è il 43-28 a rimbalzo, causato anche dall’assenza di Esteban Batista, escluso dalla rotazione degli stranieri vista la necessità di inserire tutti gli esterni. Ma Brindisi ha avuto sempre il controllo della gara fin dal primo quarto chiudendo avanti di 14 punti (24-10) grazie anche ad un parziale di 18-0. Vantaggio che poi la squadra di coach Bucchi ha saputo mantenere nel corso di tutta la partita, con Milano che ha raggiunto il -4 prima di tornare nuovamente sulla doppia cifra di svantaggio.

ENEL BRINDISI – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 64-50

Parziali: 24-10, 38-28, 52-43

BRINDISI: Banks 10, Di Napoli, Scott 15, Cournooh 9, Harris 12, Cardillo, Milosevic, Trotter 2, Gagic 5, Zerini 8, Anosike 3, Marzaioli. All. Bucchi

MILANO: McLean 1, Lafayette 12, Cerella 3, Kalnietis 7, Macvan 5, Vecerina, Magro 2, Charles, Sanders 10, Jenkins 3, Calò, Simon 7. Allenatore: Repesa

Arbitri: E. Sabetta, M. Filippini, D. Borgioni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.