Volley, all’ultimo respiro la vittoria della Gioiella Micromilk sulla Sigma Aversa

0

Un pirotecnico successo al tie-break (25-17, 24-26, 23-25, 25-15, 19-17) contro la Sigma Aversa riporta la Gioiella Micromilk in vetta alla pool B.

Con i due punti conquistati al PalaCapurso, infatti, i ragazzi del mister Spinelli si riprendono il gradino più alto del podio ai danni dell’Aurispa Alessano (a pari punti ma seconda per quoziente set inferiore), prossima avversaria nel derby tutto pugliese del 25 Febbraio.

A brillare, tra le fila Real, ci ha pensato l’opposto svedese Jacob Link che, dal quarto set in poi, ha guidato la riscossa gioiese, meritandosi lo scettro di Mvp al termine del match.

Ritornano quindi il sorriso e la fiducia nell’ambiente biancorosso, sul cammino che ha come traguardo finale lo spareggio per accedere ai play-off.

La cronaca del match

Lo speaker biancorosso, Piero Romanazzi, annuncia i sestetti di partenza. La Gioiella Micromilk scende in campo con Marchiani in cabina di regia, Cetrullo opposto, Joventino e Grassano schiacciatori di posto 4, Erati e Scopelliti centrali ed, infine, con Casulli libero. La Sigma Aversa risponde con la diagonale palleggiatore-opposto targata Pinelli-Santangelo, i martelli Libraro e Simeonov, i centrali Vigil Gonzalez e Giacobelli e, per concludere, con Vacchiano a presidio del reparto arretrato.

Grande equilibrio in campo sin dalle prime battute di gioco. Alla pipe vincente di Joventino (7-7) fa da contraltare il block out risoluto di Simeonov (7-8). A seguire, due buone giocate difensive dei campani permettono alla Sigma di allungare nel punteggio (8-11) e piazzare il primo break dell’incontro (+3). Il Real è bravo a non mollare la presa e, dopo il puntuale time out chiamato da coach Spinelli, torna in campo con la giusta determinazione. La truppa biancorossa, infatti, prima annulla il gap di svantaggio forzando al servizio con Joventino (11-11) e dopo aziona il turbo a muro, grazie alle chiusure di Cetrullo su Santangelo (17-14) e di Erati su Libraro (18-14). Gli automatismi gioiesi continuano a funzionare alla perfezione (22-15, a segno Grassano), gli ospiti non sembrano dare segnali di ripresa e il primo parziale si conclude dopo l’errore in battuta di Baldari (25-17). Si sblocca il computo set: la Gioiella Micromilk è avanti 1-0.

Nel secondo set, va in scena un serrato testa a testa fra i due sestetti (19-19), con Grassano e Libraro sugli scudi. A rompere gli equilibri, ci pensano Santangelo e Simeonov che, implacabili in fase offensiva, fissano il punteggio sul momentaneo 19-22. La contesa resta aperta sino alla fine (22-23, pallonetto di Link – 23-24, diagonale potente di Cetrullo), la squadra del mister Spinelli ci crede e riesce ad agguantare la parità con un muro incredibile di Marchiani (24-24). Ai vantaggi, però, è la Sigma a spuntarla. Il sigillo di Simeonov e l’attacco out di Cetrullo (24-26) ristabiliscono la parità nel computo set (1-1).

Al ritorno in campo, i padroni di casa si portano subito avanti (9-6) ma vengono immediatamente raggiunti dagli ospiti, incisivi al servizio con Pinelli (10-10). Nella parte centrale del game, qualche sbavatura di troppo del Real facilita lo strappo campano (14-17), siglato da una pronta chiusura a rete del centrale spagnolo Vigil Gonzalez. A seguire, i muri di Erati scuotono la Gioiella Micromilk e l’assolo di Cetrullo regala la parità al pubblico gioiese. Si continua senza un attimo di tregua sino al 23-23, quando la sassata vincente di Simeonov e il muro di Vigil Gonzalez su Grassano chiudono i conti (23-25) in favore della Sigma. Va in onda il sorpasso normanno: 1-2.

Nel quarto set, la reazione biancorossa non si fa attendere ed è guidata dall’opposto Link, subentrato a Cetrullo (11-6). L’ace di Joventino (15-9) toglie ulteriori certezze al sestetto del mister Bosco, che cede sul muro realizzato da Scopelliti su Simeonov (16-10). Marchiani giostra al meglio le sue bocche da fuoco, il punteggio non è mai in bilico e ci si avvicina a passi da gigante al tie-break (22-15). Il quarto set termina sul 25-15, dopo tre aces consecutivi di uno scatenato Joventino.

Battaglia intensissima anche nell’ultimo atto del match (7-6, doppia chiusura dal centro di Erati). Lo show in attacco di Link lancia la fuga Real (10-8), che si arresta sul 12-8. A seguire, il servizio di Pinelli e l’ottima correlazione muro-difesa della Sigma permettono l’aggancio ospite (13-13). Si va ai vantaggi. Dopo un valzer di battute sbagliate (18-17), Erati trova il muro vincente su Libraro (19-17) che fa esplodere il PalaCapurso e riporta la Gioiella Micromilk in vetta alla pool B.

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi