Ospedale di Monopoli-Fasano, arrivano i ricorsi al Tar per la gara d’appalto della Asl Bari

0

Nemmeno il tempo di esprimere apprezzamento per l’assegnazione della gara per la costruzione del nuovo ospedale di Monopoli-Fasano, e già arriva il primo intoppo.

La gara d’appalto, infatti, è stata assegnata al pool di imprese Astaldi-Guastamacchia, ma subito c’è stato il ricorso al Tar dalle ditte classificatesi al secondo (Pessina Spa) ed al terzo (Manelli Srl) posto. E il ricorso ad un tribunale amministrativo di fatto blocca la procedura di firma del contratto e l’inizio lavori. Dicevamo delle società che hanno presentato ricorso.

Sono state messe in dubbio, nel testo del ricorso, il punteggio troppo alto assegnato alla Astaldi-Guastamacchia e la tempistica che avrebbe, di fatto, impedito ad altre ditte di poter partecipare al bando di gara della Asl di Bari.

Anche la Astaldi-Guastamacchia ha preannunciato una memoria difensiva che verrà pesentata di fronte al tribunale amministrativo regionale, chiamata ad esprimersi sulla questione.

Un appalto dal valore di oltre 100 milioni di euro da completarsi entro 1000 giorni dalla posa della prima pietra per la realizzazione del nuovo ospedale che, oggi, vede la possibilità di vedersi allungati i tempi. Potrebbero, infatti, slittare i tempi per le firme dei contratti e, di conseguenza, per l’inizio della cantierizzazione.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo