Capo di Leuca, salvati 22 migranti su un gommone alla deriva

0

Un gruppo composto da 22 extracomunitari di nazionalità siriana, tutti uomini, è stato tratto in salvo in condizioni non certamente ottimali dal punto di vista metereologico, da una motovedetta della Capitaneria di porto di Gallipoli che li ha rintracciati a 22 miglia circa a sud del Capo di Leuca, al limite delle acque internazionali.

A lanciare l’allarme sono stati gli stessi migranti intorno alle 15 mentre si trovavano a largo del Capo di Leuca su un natante di circa 6 metri che continuava ad imbarcare acqua. A rendere ancor più rischiosa la loro situazione il mare mosso e il forte vento.

Alle operazioni di ricerca ha partecipato anche la motonave “Aegean faith” di bandiera Liberiana, dirottata sul punto in cui si trovava il gommone in difficoltà grazie all’ausilio di moderni sistemi di radio-satellitari in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto.

I migranti erano a bordo di un gommone di sei metri che stava per affondare. La richiesta di aiuto è arrivata alla Capitaneria tramite il 118. I migranti avevano tutti principi di ipotermia e disidratazione.

Nel tardo pomeriggio di ieri, poi, dopo le cure del caso, l’intero equipaggio di migranti è stato trasferito nel centro di primissima accoglienza Don Tonino Bello di Otranto, per le procedure di identificazione

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo