G7 Bari, ecco le restrizioni al traffico dall’11 al 13 maggio

0

Questo pomeriggio il sindaco Antonio Decaro, insieme al prefetto Marilisa Magno e al questore Carmine Esposito, ha presentato le novità rispetto all’organizzazione della tre giorni del G7 a Bari, previsto per l’11, 12 e 13 maggio 2017. Presentate le diverse zone della città che durante i lavori del G7 saranno interessate da restrizioni al traffico, con gli aggiornamenti per ogni giorno.

“Da sindaco e da cittadino sono orgoglioso di ospitare a Bari i lavori del G7. – spiega Decaro – Un evento prestigioso che in passato è stato organizzato nelle più grandi città del mondo e che quest’anno, per la prima volta, si svolgerà nel capoluogo pugliese. Ci saranno una serie di restrizioni al traffico e alla sosta, ma abbastanza contenute per permettere ai cittadini di svolgere regolarmente la loro vita. La location del teatro Petruzzelli, lo scenario suggestivo del nostro lungomare, l’albergo delle Nazioni, il Castello Svevo che sarà finalmente riaperto al pubblico per ospitare le delegazioni del G7 e che, a seguire, sarà utilizzato per le mostre e gli eventi del nascente Polo del contemporaneo di Bari, saranno le immagini che racconteranno Bari a milioni di cittadini”.

Massima sicurezza per la tre giorni che ospiterà più di 400 delegati da tutto il mondo: “Per quanto riguarda le restrizioni per la circolazione, si tratta di misure direttamente connesse alla sicurezza, come da protocollo, che prevedono normali chiusure al traffico già sperimentate durante i grandi eventi di cui Bari è stata protagonista nei mesi scorsi. Le normali transenne verranno quindi sostituite da quelle in new jersey, operazione che verrà effettuata anche per la festa di San Nicola, quando ci aspettiamo già un notevole afflusso di persone”.

Le zone a traffico limitato. “Tre zone a diversa limitazione. L’area intorno al castello Svevo sarà invalicabile nelle tre giornate: sarà la zona di massima sicurezza all’interno della quale non si passa se non muniti di pass. L’area massima sicurezza sarà estesa anche al teatro Petruzzelli nella giornata dell’11 maggio e alla zona attorno al fortino Sant’Antonio il 12 maggio. Al secondo livello ci sarà l’area riservata, quella a ridosso del castello: si potrà percorrere soltanto a piedi e i residenti che dovranno attraversarla saranno provvisti di un badge. Le operazioni di consegna dei badge, in tutto 800 riservati a chi abita nei palazzi di fronte al castello Svevo, sono cominciate in questura, ma sarà allestito anche un ufficio mobile della polizia in quei giorni per far fronte a particolari esigenze o difficoltà”.

Centro Storico. “All’interno della città vecchia si potrà sostare sempre ma si potrà entrare e uscire con l’auto in alcune fasce orarie stabilite dalla Questura, (4-8 e 20.30-23), mentre, per chi volesse, si potrà parcheggiare l’auto nei parcheggi messi a disposizione gratuitamente per i residenti, all’interno del Porto di fronte al Castello, e nell’ansa di Marisabella. Entrambi i parcheggi saranno collegati con un bus navetta h24. Non c’è nessuna limitazione per esercizi commerciali, che potranno anzi approfittare di questa occasione per far conoscere la propria attività – conclude Decaro – né per i pedoni, che potranno circolare liberamente in tutta la città vecchia. Per quanto riguarda il resto della città, da via Piccinni a corso Cavour, a Piazza Garibaldi, il transito sarà libero e garantito. Saranno assicurate le corse degli autobus e delle navette che collegano i park&ride con delle minime variazioni sul percorso. Corso Sonnino e la viabilità all’interno del porto, fino al varco della Dogana, consentiranno la viabilità alternativa alle due arterie principali chiuse al traffico”.

Nessun commento

Commenta l'articolo