Una retrospettiva racconta l’arte di Ezechiele Leandro

0
Ezechiele Leandro - "Santuario della Pazienza", San Cesario di Lecce

Il prossimo sabato 2 luglio 2016 si terrà l’inaugurazione di Leandro unico primitivo. Un percorso retrospettivo sull’opera di un artista outsider (1905-1981), mostra dedicata al salentino Ezechiele Leandro e organizzata in più sedi, a San Cesario di Lecce (Distilleria De Giorgi e Santuario della Pazienza), Lecce (Museo Provinciale Sigismondo Castromediano) e Bitonto (Galleria Nazionale Girolamo e Rosaria Devanna).

L’ampia e articolata antologica, promossa dalla Soprintendenza belle arti e paesaggio per le province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia con il sostegno del MIBACT, e realizzata con la Soprintendenza belle arti e paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto, il Polo museale della Puglia, il Museo Sigismondo Castromediano, il Comune di San Cesario, l’Osservatorio di Outsider art di Palermo e Rizomi art brut di Torino, vuole dare il dovuto risalto alla produzione di Leandro, “all’autore del Santuario della Pazienza, straordinario esempio di architettura babelica e visionaria” che si trova a San Cesario, paese dove lo scultore ha operato per gran parte della sua vita, producendo arte sostanzialmente da outsider: “Una ricerca estremamente eclettica, complessa e al contempo spontanea, primitiva, come egli stesso amava ripetere: un’indagine che riguarda l’uomo e l’esistenza, ma anche valori universali come il sacro e la religione, in un continuo alternarsi di simboli e allegorie che costituiscono il nucleo centrale di un artista completamente avulso da mode e attitudini, ma con uno sguardo attivo verso alcune esperienze delle avanguardie storiche, dal Dadaismo di Duchamp a taluni risvolti primitivo-cubisti di Picasso. Ma al contempo tutta la sua esperienza artistica è mutante e non classificabile in una o più aree definite”.

Curata da Antonella Di Marzo, Lorenzo Madaro, Brizia Minerva, Tina Piccolo (che si sono anche occupati del catalogo), la mostra Leandro unico primitivo sarà aperta e visitabile, a seconda degli orari delle differenti sedi, fino al prossimo 30 settembre 2016.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.