Verso Pink Bari-Cuneo. De Palo: “I tifosi sono la nostra arma in più”

0

Voltare pagina dopo Brescia e dedicarsi all’ennesima finale di questa prima stagione in serie A. L’atmosfera in casa Pink Bari è distesa e rilassata.  Gli 8 gol subiti in trasferta sono già un ricordo dal risvolto pedagogico, un mattoncino d’esperienza in più che tornerà utile già sabato 13 in casa contro il Cuneo.

“Nonostante il risultato negativo, a Brescia il gruppo è cresciuto tantissimo – racconta Doriana De Palo, jolly difensivo della Pink – L’esperienza ci fa capire i nostri errori ed è da questi che ripartiamo, allenamento dopo allenamento, per non commetterne più”.

La serie A non si divide in partite facili e difficili: sono 24 finali, da preparare tutte con la stessa intensità. “Brescia o Cuneo non fa importanza – prosegue la De Palo – Non partivamo sconfitte a Brescia, renderemo cara la pelle al Cuneo. Di certo le piemontesi non arrivano a Bari con i 3 punti in tasca”. La serie A è un campo di battaglia, parola di Isabella Cardone, che aggiunge: “Domenica  in particolare affrontiamo delle avversarie alla nostra portata, con cui ci confronteremo ad armi pari”.

A Bitetto l’arma in più a disposizione della Pink sarà, come sempre, il pubblico di casa: “In casa giochiamo 12 contro 11 – spiega la De Palo – Nessuna squadra può contare di un seguito come quello della Pink, neppure il Brescia”. “Invito tutti a sostenere queste ragazze che stanno comunque facendo qualcosa di fantastico – aggiunge la Cardone – Tutti invidiano il pubblico di Bari, sia maschile che femminile. In 12, poi, è più facile vincere”.

(foto Gaetano Ricciolo)

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo