Ilva, una giornata di mobilitazione per la sicurezza sul lavoro

0

Uno sciopero di 24 ore su tre turni per tutta la giornata di oggi ed una manifestazione davanti ai cancelli dell’Ilva a Taranto è la mobilitazione viluta da da Fim, Fiom e Uilm per richiamare l’attenzione sulle condizioni di sicurezza dei lavoratori e sui mancati investimenti della dirigenza dell’industria siderurgica tarantina proprio sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Una mobilitazione che ha riguardato circa 2mila lavoratori sugli 11mila complessivi che sono impiegati nell’acciaieria alle porte di Taranto.

“Sono mesi – sottolinea in una nota il segretario territoriale Fim Cisl Valerio D’Alo – che noi denunciamo l’assenza totale di manutenzioni ordinarie straordinarie. Insieme ai lavoratori abbiamo messo in campo questa mobilitazione, finora davvero partecipata e che ha fermato le due acciaierie”.

“Chiediamo – aggiunge D’Alo’ – che venga affrontata con vigore la tematica legata al sistema manutentivo, perché di sicuro non possiamo continuare a lavorare in queste condizioni”.

Tra l’altro in un periodo molto difficile e complicato per l’Ilva, da un lato gestita commissarialmente, e quindi con scarsissima propensione agli investimenti, e dall’altro nel mezzo di una lunga e complicata trattativa per il passaggio al Mittal, al momento peraltro arenata, che mettono tutto in una faso di stallo.

l 2 maggio si terrà un consiglio di fabbrica unitario con le Rsu e saranno decise assemblee con i lavoratori e nuove iniziative di mobilitazione.

“I lavoratori hanno lanciato un messaggio chiaro ad Ilva in amministrazione straordinaria e Am InvestCo. Registriamo la fermata totale delle Acciaierie”. Lo affermano coordinatori di fabbrica ed Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) di Fim, Fiom e Uilm riferendosi allo sciopero di 24 ore organizzato per richiamare l’attenzioni sulle problematiche della sicurezza. I sindacati ringraziano “tutti i lavoratori per la grande adesione allo sciopero”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.