Oggi più che mai il movimento è vita!

0

E’ dimostrato che l’attività fisica è fondamentale per il benessere e la salute di tutte le persone, a qualsiasi età. Muoversi è indispensabile sin dall’infanzia.

D’altronde l’organismo umano non è nato per l’inattività e il movimento regolare, se pur effettuato con diversi gradi di intensità, soprattutto in età avanzata, non può che favorire la qualità della vita, offrendo benefici significativi a tutti. La società in cui viviamo tende a tenere incollati a una sedia e il mondo del fitness propone allenamenti finalizzati al solo risultato estetico.

Oggi è poi molto diffusa la sedentarietà, un problema che riguarda in particolar modo chi passa tanto tempo in ufficio, seduto, che sommato a quello passato davanti alla tv o in auto, diventa rilevante per la salute, un serio fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete e altre, più o meno serie procurare da accumulo di tensioni e blocco di emozioni.

Lo stare seduti, inoltre, favorisce posture scorrette, che mettono a rischio anche l’apparato muscolare e osteoarticolare.

Cosa consigliano i medici e i tecnici sportivi per mantenere un buono stato di salute e quindi di qualità della vita?

Il Movimento: il mezzo più potente per il raggiungimento del benessere psicofisico che attiva e accelera il metabolismo e tutte le funzioni vitali, migliorando la circolazione del sangue e l’irrorazione delle coronarie e di tutti gli organi, liberandoli così dalle tossine causa di sensi di stanchezza, debolezza e altre patologie. L’attività fisica dovrebbe diventare una abitudine quotidiana,praticata tutti i giorni a intensità moderata, o più intensa tre volte alla settimana.

E’ sempre più frequente e di moda “camminare“, con passo sostenuto per evitare l’affanno, una attività fisica completa che può essere effettuata senza particolari controindicazioni, anche è consigliabile che la scelta di attività fisica sia personale senza influenze esterne, con l’obiettivo di stimolare il piacere e il buon umore.

Andrebbe aggiunta, inoltre, una corretta alimentazione per garantire tutte le giuste sostanze nutritive.

Non si parla più di diete, ma di mangiare sano e in modo vario ed equilibrato, seguendo per esempio la dieta mediterranea, modello di alimentazione scientificamente diffusa in tanti Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, eche condividono tradizionalmente la disponibilità degli stessi alimenti, derivati dall’agricoltura, dalla pastorizia e dalla pesca,in grado di garantire il giusto apporto energetico, utile al buon funzionamento dell’organismo.

di Evelina Giordano

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi