Xiaomi, ecco il nuovo smartphone Mi Mix 3

0

A circa un mese di distanza dall’uscita del Mi 8 pro Xiaomi continua a far parlare di sè presentando ieri in un mega evento a Pechino il nuovo Mi Mix3, pronipote del capostipite Mi Mix che ha introdotto il pubblico mondiale degli utenti del mercato mobile al concetto innovativo di “Borderless” letteralmente senza bordi.

Il Mi Mix3, infatti enfatizza il concetto di “borderless” rinunciando al notch e portando rapporto screen-to-body del 93,4% con una diagonale di 6.39″, grazie all’introduzione di uno slide meccanico non elettrico ad attivazione magnetica, privo di servomeccanismi e automatismi, che nasconde la doppia fotocamera frontale e che dovrebbe garantire maggiore robustezza.

Questa particolare soluzione tecnica ha permesso di ridurre di 4,46 mm l’ampiezza della cornice del display rispetto al modello precedente e di aumentare del 3,82% il rapporto schermo/scocca.

Di seguito le caratteristiche tecniche:

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630
  • Schermo: da 6,39 pollici OLED QHD+ con risoluzione di 1080 x 2340 pixel, con rapporto schermo/scoscca del 93,4%, 600 nit
  • RAM: 6/8/10 GB di RAM LPDDR4X
  • Memoria interna: 128/256 GB UFS 2.1
  • Fotocamera posteriore: Sony IMX363 da 12MP f/1.8, pixel da 1,4 micron con Dual Pixel Autofocus insieme alla seconda sempre da 12MP ma f/2.4 e zoom ottico con OIS.
  • Fotocamera frontale: Sony IMX576 da 24MP più una seconda da 2MP megapixel
  • Funzionalità: sblocco facciale 3D Face Unlock, lettore impronte posteriore
  • Connettività: 4G/VoLTE, 5G nel nel primo trimestre 2019, WiFi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, USB Type-C, dual SIM
  • Batteria: 3.850 mAh, ricarica rapida wireless e ricarica rapida cablata
  • Sistema operativo: Android 8.1 Oreo MIUI 10
  • Colori: Onyx Black, Jade Green e Sapphire Blue.

Come è possibile apprezzare le caratteristiche offrono il meglio sul mercato, anche se salta all’occhio la scelta di non usare il sensore d’impronte digitali in-display, precedentemente utilizzato nel Mi 8 Pro; processore Snapdragon 845 a una RAM che arriva fino a 10 GB, per una variante però destinata, almeno all’inizio esclusivamente per il mercato cinese. Il comparto fotografico è composto da 4 fotocamere che supportano anche la ripresa in slow motion a 960fps, oltre ai video in 4k a 60fps, ha ricevuto un punteggio molto alto su DxOMark, 103 di totale.

Per quanto riguarda il 5G, i dubbi rimangono: il processore Snapdragon 845 di Qualcomm, non supporta il nuovo standard di rete. Quindi le ipotesi più accreditate sono o il cambio del processore con una variante che supporta il nuovo standard o l’utilizzo di un modulo “extra-SoC” per la gestione dello stesso.

I prezzi al cambio partono da 415€ circa per la versione da 6 GB e 128 GB di RAM, per poco più di 500 euro invece ci si porta a casa la versione da 8 GB e 256 GB di memoria interna. La variante da 10 GB arriva con 256 GB di memoria interna, qualora dovesse essere commercializzata anche in Europa, sarà commercializzata a partire da 630 euro circa.

Sarà disponibile in Europa a partire dal primo trimestre 2019 con connettività 5G e con in dotazione la basetta per la ricarica wireless.

Attendiamo di poterne provare uno quanto prima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.