Primarie centrodestra, al voto il 17 febbraio a Bari e Foggia

0

Data scelta, il 17 febbraio dalle 8 alle 21. Sarà questo il giorno delle primarie del centrodestra durante il quale gli elettori di Lega, Fratelli d’Italia e delle liste sostenitrici (al momento assente Forza Italia) di Bari e Foggia sceglieranno il proprio candidato sindaco per le prossima amministrative.

Decise tutte le tappe per la consultazione popolare di centrodestra. Entro il 19 gennaio la presentazione delle candidature che dovranno essere sostenute da almeno 400 firme. Dopo un mese, il 17 febbraio, la convocazione per gli elettori di centrodestra. Un unico seggio: a Bari un padiglione della Fiera del Levante, da decidere, invece, ancora il luogo designato per Foggia. Le primarie saranno gratuite, nè si avrà una ricevuta.

Questa mattina Antonio Distaso e i tre coordinatori regionali Andrea Caroppo (Lega), Francesco Ventola (DIt) e Erio Congedo (FdI) hanno presentato la bozza del regolamento delle primarie redatto in tempi record da una commissione composta da Nuccio Altieri per la Lega, dallo stesso Distaso per Direzione Italia e da Marcello Gemmato per Fratelli d’Italia.

“Abbiamo consegnato in tempi brevissimi il regolamento – ha detto il segretario leghista Andrea Caroppo -,  che consentirà al centrodestra di svolgere una competizione vincente e ai cittadini di avere un metodo di selezione partecipativo, trasparente e ampio per la scelta del miglior candidato sindaco”.

“Getteremo le basi per un nuovo centrodestra – dichiara il segretario di Direzione Italia Francesco Ventola -, oltre alla formazione di una coalizione larga e inclusiva che però non perda la propria identità. Il regolamento è stato redatto dai ‘saggi’ nella piena libertà di raggiungere un risultato comune e senza personalismi”.

“Al di là degli aspetti di dettaglio – dichiara il coordinatore di FdI Erio Congedo -, il regolamento per quanto applicabile è legato alla normativa nazionale per l’elezione dei sindaci. Questo non solo a dimostrazione di serietà e trasparenza ma a garanzia per i cittadini e per le liste e i movimenti civici che vogliono dare un contributo concreto, come già sta succedendo a Bari”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.