Irma Melini: “Sicurezza in via Sparano non soltanto il 31 dicembre”

0

“Nella strada simbolo dello shopping della città di Bari serve maggiore sicurezza”. A dirlo è Irma Melini, consigliera comunale e candidata sindaco alle Amministrative 2019 del capoluogo pugliese, due giorni dopo il concerto di Capodanno che ha visto l’installazione di sistemi antiterrorismo nel centro di Bari, con l’impiego di 30 mila euro del Fondo di riserva comunale.

“Oggi torno sul tema sicurezza in via Sparano – commenta Melini – questa Amministrazione si preoccupa di predisporre barriere antiterrorismo in occasione del Capodanno, dimenticando però che la sicurezza dei pedoni, soprattutto in via Sparano, va garantita ogni giorno, in particolare durante i fine settimana, ancor più in occasione dei saldi“.

“Invece, la Giunta Decaro ha inteso solo noleggiare i dispositivi antiterrorismo per eventi specifici, spendendo oltre 200 mila euro come previsto dall’accordo quadro biennale, senza prevedere il posizionamento permanente di panettoni-dissuasori nelle vie e piazze pedonalizzate. Anche il Comitato delle donne del movimento politico “Riprendiamoci il Futuro” ha di recente segnalato come in via Sparano siano assenti le barriere antisfondamento proprio per evitare che si possano verificare gli stessi episodi a cui abbiamo assistito in tutta Europa negli ultimi mesi”.

“Purtroppo in questo Comune – prosegue Melini – si continua a “navigare a vista” senza garantire che i soldi dei baresi siano spesi bene e per migliorare la vita dei concittadini. D’altronde, ho più volte anche segnalato, senza risultato, che il progetto iniziale di via Sparano contemplava a ogni incrocio la presenza di dossi che permettessero il rallentamento delle auto e un attraversamento in sicurezza dei pedoni, ma non solo i dossi sembrano un altro errore di pendenze, ma gli attraversamenti non sono mai stati tutelati”.

“Oggi le barriere antisfondamento sono già accatastate per essere rimosse – conclude Irma Melini – per questo ho protocollato stamattina una richiesta per mantenere i panettoni-dissuasori in modo permanente almeno in via Sparano, sprovvista pure di blocchi con le piante, presenti invece già da tempo in via Argiro. Inutile ricordare che il progetto di via Sparano è anche privo della videosorveglianza“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.