Dopo il siparietto comico girato a Roccaraso con il Sindaco della città, invertendo la battuta del suo ultimo film: “Fa più freddo a Roccaraso che al Polo Nord”, Luca Medici, in arte Checco Zalone, smentisce una sua possibile super ospitata all’Ariston di Sanremo: “Non ho il coraggio, è un palco difficilissimo.”

Ogni anno infatti al Festival della musica italiana non mancano gli strascichi della polemica politica, tra fiocchi arcobaleno, Benigni, Crozza, e last but not least il direttore artistico Claudio Baglioni che – sollecitato dalle domande sui migranti – s’è sbottonato: “Siamo un po’ alla farsa. Non si può risolvere il problema di milioni di persone in movimento bloccando lo sbarco di 15 persone. O dicendo: Due li prendi tu e cinque io. Credo che le misure che sono state messe in campo dal governo non siano all’altezza”. Così lo stesso Ministro degli Interni Salvini s’infiamma: “Canta che ti passa.”

Riprese del nuovo film in Kenia

Dichiarazioni che hanno messo in bilico il suo futuro all’Ariston, visto che la Rai è tutta politica. Zalone però pare molto più furbo, si rintana nel suo lavoro e anzi, ne approfitta per darci qualche chicca sul prossimo film: “Sto per partire per il Kenya, girerò lì il mio prossimo film. Se non mi rapiscono. Il film sarà molto impegnativo. Anche per questo motivo nelle ultime notti fatico a dormire. Non sarò al Festival di Sanremo, dunque”.

Dopo il divorzio lavorativo con l’amico-regista Gennaro Nunziante, maestro dei precedenti film, questa volta Checco Zalone sarà anche dietro la macchina da presa, come regista di sé stesso, in linea con tanti attori comici e da commedia nostrani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.