Provinciali: esulta la Lega di Cerignola: “Determinanti per sorpasso su FI e terzo seggio”

0

Quello appena trascorso è stato un importante fine settimana per la Lega di Cerignola.

In occasione della mobilitazione nazionale in difesa di Matteo Salvini sabato e domenica sono state raccolte 714 firme, nonostante il freddo, riscontrando il favore e il sostegno di tanta gente.

Alle provinciali con i suoi voti determina il sorpasso della Lega su Forza Italia e permette al partito di Salvini di far scattare il terzo seggio a Palazzo Dogana.

Ad organizzare la due giorni a Cerignola Salvatore Zamparese, Pasqua Clemente, Michele Caggiani, Umberto Massafra e i consiglieri comunali Antonio Bonavita e Vincenzo Specchio insieme ad altri militanti.

“Il nostro leader Matteo Salvini, bloccando gli sbarchi di clandestini, ha solamente fatto il proprio dovere di Ministro nell’interesse del nostro popolo. E l’ha fatto tenendo fede alla parola data in campagna elettorale, quindi seguendo le indicazioni dei milioni di elettori che hanno votato lui e la Lega” commenta Salvatore Zamparese.

E’ alle provinciali, però, che la Lega di Cerignola incassa il suo primo e vero successo, dimostrando di essere in grande crescita in Città.

Nessuno, infatti, si aspettava il successo della Lega che diventa il primo partito del centrodestra a Palazzo Dogana, partendo da numeri decisamente inferiori e soprattutto facendo registrare voti in misura considerevolmente maggiore rispetto agli eletti.

E la sorpresa, infatti, arriva proprio da Cerignola dove a votare per la lista della Lega sono in tre. Oltre ai due consiglieri della Lega Bonavita e Specchio arriva anche il voto di Antonio Novelli, indipendente al Comune di Cerignola. E’ grazie a questo voto che la Lega supera Forza Italia determinando il terzo seggio proprio a discapito del partito di Berlusconi, nel caso di specie di fatto estromettendo Natale Curiello da Palazzo Dogana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.