Xylella, olio e latte. Non si ferma la protesta degli agricoltori. Oggi in migliaia a Roma con la Coldiretti

0

Xylella e gelate, latte e olio di oliva. Si estende la protesta dalle campagne alla Capitale dove in Piazza Montecitorio, oggi, sono arrivati gli agricoltori colpiti dalle pesanti calamità con il dimezzamento del raccolto nazionale di olio di oliva ed i pastori messi in ginocchio dalle speculazioni sulle quotazioni del latte. E dopodomani sarà nuovamente la volta dei gilet arancioni.

“Abbiamo avuto conferma – ha sottolineato il presidente di Coldiretti Ettore Prandini – che la burocrazia riesce a fare più danni delle calamità. Il pasticcio in salsa pugliese del provvedimento regionale sulle gelate, voluto e approvato all’unanimità dal Consiglio regionale, arenatosi nel 2018 nel ginepraio di delibere, bandi e firme, sarà riportato all’attenzione del Governo regionale per rifare tutto daccapo e ristorare con poche risorse, poche ma buone, gli agricoltori dopo oltre 1 anno dalle gelate del febbraio 2018″.

“Per affrontare l’emergenza serve un intervento mirato per consentire ai produttori duramente colpiti dalle gelate di ripartire con un efficace coordinamento istituzionale tra il livello regionale e quello nazionale” ha sottolineato Prandini sostenendo anche che“occorre difendere l’extravergine italiane nell’ambito dei negoziati internazionale e contro le frodi del prodotto straniero spacciato per italiano”.

“Gli agricoltori sanno perfettamente e da sempre cosa devono fare per tenere puliti i terreni, quello che ancora non sanno è cosa devono fare per espiantare gli scheletri degli alberi secchi e per reimpiantare ed è quello di cui si doveva occupare l’Assessore regionale sin da subito”. Sono le dure parole del presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia sui temi caldi dell’agricoltura pugliese.

E questa mattina una folta delegazione è stata ricevuta da Matteo Salvini, ministro dell’Interno. A Roma migliaia di olivicoltori pugliesi giunti nella Capitale, e tanti anche i parlamentari, bipartisan, che hanno sostenuto la protesta dei produttori pugliesi e perorato nei confronti del Governo la ricerca di una soluzione idonea e, soprattutto, certa.

Erano presenti, infatti, i parlamentari L’Abbate, Pagano, Martina, Gadda, Crosetto Gemmato, Stefano, Marti, Naturale, Sasso, Tateo, Bordo, Menga, Pellegrino, ma anche il Presidente della Provincia BAT e Sindaco di Andria Giorgino, ed i sindaci di numerosi Comuni pugliesi come Caprarica, Vico del Gargano, Biccari, Deliceto, Monopoli, Sava, Mottola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.