Torna alla vittoria il Bari dopo quattro pareggi consecutivi e lo fa con un gran tiro dalla distanza di Balkovec. La Virtus Entella è poca cosa e i biancorossi fanno il minimo indispensabile per portare a casa i tre punti. Una vittoria fondamentale, troppo importante per rimanere agganciati al treno dei playoff. E per questa sera non importa se la vittoria è arrivata soffrendo contro una squadra invischiata nella zona retrocessione. E non importa neanche se durante la gara i galletti hanno ancora una volta palesato i propri limiti insieme ad errori tecnici e tattici non certo da professionisti.

Bari che punta la propria gara sulla tenacia e sulla voglia di lottare. L’Entella cerca di reggere l’urto, anche perché Galano e Improta non sono affatto in serata lasciano Cissè tutto solo a lottare con la difesa ligure. Il gol arriva allora quando meno te l’aspetti dal giocatore meno atteso. Balkovec riceve palla sui trenta metri e lascia partire un bolide di sinistro che infila Iacobucci alla sua destra. Come spesso accade, dopo il gol il Bari si spegne e l’Entella prova il tutto per tutto. Solo un super Micai riesce a tenere a galla i propri compagni.

Nel secondo tempo l’Entella cerca di fiondarsi in attacco, aprendo così gli spazi in mezzo al campo. Il Bari però questa sera è davvero poco lucido e non riesce ad approfittare dei buchi della difesa ligure. Iocolano corre tanto ma nel momento utili dell’ultimo passaggio si perde in un bicchiere d’acqua e dall’altra parte Improta prova sempre a fare tutto da solo con il risultato di perdere sistematicamente il pallone.

Migliori in campo sono Henderson e Basha che con ordine, forza e intelligenza tattica riescono a imbrigliare la folta mediana eretta da mister Aglietti. Al Bari va bene così, tre punti che riescono a tenere la squadra incollata alle formazioni in fuga e con il sogno di inseguire il secondo posto.

Nessun commento

Rispondi