Europa, Premio Spinelli: all’Aiccre Puglia il terzo posto

0

L’Unione europea nel 2017 ha bandito il premio “A.Spinelli” al quale l’AICCRE Puglia ha partecipato ottenendo il terzo posto. La cerimonia di premiazione si terrà a Bruxelles il giorno 23 maggio.

Il progetto è stato elaborato con l’MFE (Movimento federalista europeo), l’AEM (Associazione emotional Manager), l’AIC (Associazione Italiana Coltivatori), il Centro studi Agorà Un mondo di Italiani, il CNR di Bari, il Consorzio del Teatro pubblico pugliese, il Consorzio “Pro Ofanto”, il FAPI (Federazione Artigiani Pensionati Italiani), l’IPRES (Istituto pugliese di Ricerche economiche e sociali), il Rotary club Bari Mediterraneo, la PLOIGOS (L’ Unione dei Comuni di Creta ,le Agenzie di Sviluppo di Creta, Cooperative, Associazioni del Turismo e della Cultura), la “Gazzetta dal tacco”, la “TSD” di Arezzo, “Politicamentecorretto”, la dott.ssa Valentina Battista e l’AICCRE della Lombardia, Emilia-Romagna, Molise e Sardegna.

Il progetto, dal titolo “Parliamo d’Europa”, ha l’obiettivo di pubblicizzare nelle scuole, università, teatri, luoghi di aggregazione e amministrazioni regionali e comunali il Libro bianco del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, gli allegati successivamente pubblicati, “Documento di riflessione sulla gestione della globalizzazione”, “Documento di riflessione sulla dimensione sociale dell’Europa”, “Documento di riflessione sul futuro della difesa europea”, “Documento di riflessione sull’approfondimento dell’unione economica e monetaria” e “Documento di riflessione sul futuro delle finanze dell’UE”, il discorso dello stato dell’Unione e la lettera di intenti, inviata al presidente Antonio Tajani e al primo ministro Juri Ratas, comprensiva della “Tabella di marcia per un’Europa più unita, più forte e più democratica.

Gli obiettivi del progetto sono stati quelli di sollecitare la partecipazione, coinvolgere e sensibilizzare attivamente i Cittadini, in particolar modo i giovani, informandoli sulle opportunità di crescita e sviluppo ottenute dall’appartenere all’UE, e creare un clima di grande fiducia per l’Europa. Inoltre si è voluto promuovere e diffondere l’inno dell’Europa: “L’inno alla gioia” di Ludwig van Beethoven e diffondere il tema della pace e i valori di solidarietà, tolleranza e integrazione purtroppo minacciati dalle spinte populiste.

Ed ancora, promuovere la conoscenza dell’Europa, attraverso un attento esame del lavoro svolto e i traguardi raggiunti; realizzare una rete per diffondere notizie, bandi, documenti, regolamenti, finanziamenti, ecc, e promuovere le opportunità economiche e i fondi messi a disposizione dall’UE e realizzare trasmissioni periodiche sull’Europa e una mostra fotografica con un omaggio all’Europa della musica.

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi