Agricoltura di precisione, passano in Commissione due proposte di legge regionale

0

La IV commissione consiliare della Regione Puglia presieduta da Donato Pentassuglia, si è occupata delle due proposte di legge incentrate sull’introduzione in Puglia delle metodologie proprie dell’agricoltura di precisione, presentate da Franzoso, Pentassuglia e Amati (la prima) e da Damascelli, Gatta, Perrini, Congedo, Caroppo e De Leonardis.

Partendo dai presupposti di contenere i costi di produzione ed incrementare la produttività anche in termini qualitativi, l’Agricoltura di precisione svolge un ruolo di primo piano nel fornire accurate diagnosi e supporti gestionali, ottimizzando l’utilizzo dei mezzi tecnici (macchine, lavoro, fertilizzanti, prodotti chimici, sementi, acqua, energia ecc.) con prevedibili ricadute in termini di rendimenti produttivi e benefici economici, unitamente al rispetto delle più stringenti norme ambientali e climatiche.

Le due pdl hanno registrato il parere favorevole dell’Università di Bari (Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali) e della Fedagri Confcooperative presenti in audizione. La commissione ha deciso di lavorare su un testo unico dei due provvedimenti che sarà definito entro la prossima settimana. L’obiettivo è quello di arrivare all’approvazione da parte del Consiglio regionale entro la fine di luglio.

“Oggi abbiamo esaminato – ha commentato Ruggiero Mennea (Pd) – delle proposte di legge che vanno nella direzione di aiutare due settori importanti della nostra economia, cioè agricoltura e allevamento. In particolare le due pdl sull’agricoltura di precisione, che dovranno diventare un unico testo di legge, e poi quella che dà finalmente una soluzione al problema dello smaltimento delle carcasse degli animali“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.