Xylella, il Ministro Centinaio annuncia un decreto d’emergenza

0

Misure forti ed urgenti per combattere la diffusione dell’epidemia di Xylella negli ulivi pugliesi. E sarà un decreto sullo stato di emergenza a far partire il piano di interventi per fare fronte alla Xylella fastidiosa in Puglia. Ad annunciarlo questa mattina il ministro per le Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio nel corso dell’audizione presso la commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’emergenza.

“Per attivare il piano ed evitare un ulteriore battuta d’arresto l’obiettivo – ha detto il ministro – è quello di fare un decreto che sia più efficiente possibile”.

Anche con strumenti rapidi e controlli effettivi e mirati: eradicazioni rapide ed effettive, lotta ai vettori, riconversione: dal governo una risposta organica per fermare la Xylella, rilanciare olivicoltura pugliese ed evitare le sanzioni UE

“L’obiettivo che abbiamo e che ho personalmente – ha aggiunto – è quello di condividere anche il decreto con l’organo giudiziario dello Stato per cercare di non andare incontro a sorprese o a situazioni che potrebbero bloccare il nostro piano. Quindi – ha incalzato – mi recherò personalmente a parlare con chi di dovere per condividere il più possibile e poter far capire la bontà dei provvedimenti che stiamo portando avanti”.

“Le linee guida dell’imminente decreto di emergenza per il contrasto alla Xylella illustrate oggi dal Ministro Centinaio confermano la bontà del lavoro che il governo sta svolgendo per contrastare l’epidemia limitandone espansione in altre regioni. Particolarmente apprezzabile è l’intento di recuperare lo spirito del piano Silletti procedendo senza i indugio alle eradicazioni necessarie, quelle cui si è opposto per anni il Presidente della Regione Puglia Emiliano affiancato da un irresponsabile senatore del M5S”. Commenta così il segretario regionale della Lega, Andrea Caroppo, le anticipazioni sul piano di contrasto fornite oggi dal Ministro Centinaio alla Camera.

“Inoltre – conclude Caroppo – mi piace sottolineare che il decreto si muoverà nel rispetto delle indicazioni scientifiche, in questi anni disattese o sabotate nell’ottica di evitare le eradicazioni degli ulivi infetti, circostanza che ha aggravato l’epidemia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.