E’ tempo di mercato in casa Lecce. Tutte le squadre che militano nel campionato di Serie B stanno sfoltendo, aggiustando, rinnovando e modificando la propria rosa, per adattarla a ciò che in questi primi 4 mesi di campionato si è visto sul terreno di gioco. Il Lecce, dal canto suo, forte del suo buon primo girone disputato, ha scoperto di averla di tutto rispetto. Nel reparto arretrato difficilmente arriverà qualcuno in grado di portare via una maglia da titolare a Vigorito, Venuti, Calderoni, Bovo e Lucioni. A meno che non avvenga qualche operazione imprevedibile. Anche Meccariello, che sembra attualmente la prima scelta, ha disputato un girone d’andata di tutto rispetto.

E’ nel reparto centrale che invece ci sono i principali movimenti. Anche per le voci, ormai di lunga durata, sull’interessamento per Mancosu da parte di Cagliari e altre squadre di serie A. In attacco, probabilmente si avrà qualcosa più in uscita che in entrata, con Chiricò già fuori rosa e Doumbia e qualcun altro poco utilizzato pronti a partire.

Le operazioni concluse

Acquisti:

E’ iniziato col botto il mercato di gennaio dell’Unione Sportiva Lecce. Nella mattinata di mercoledì 2 è arrivato a Lecce Panagiotis Tachtsidis per sottoporsi alle visite mediche. L’ok dato dai dottori ha consentito alle parti di trovare un accordo. Prestito con diritto di riscatto in caso di permanenza in serie B e obbligo in caso di promozione in serie A.

Panagiotis Tachtsidis, greco classe 91 e nazionale greco, arriva dal Nottingham Forrest dove non ha collezionato neanche un presenza, probabilmente per dissidi con l’allenatore. Ha già militato in diversi club italiani (Verona, Roma di Zeman, Torino, Genoa, Cagliari e altri minori) collezionando 128 presenze in Serie A. Il resto della sua carriera, a parte questa piccola parentesi inglese, è in Grecia. Con AEK Atene e Olympiakos ha anche assaggiato i campi dell’Europa League e della Champions League. In nazionale ha collezionato 25 presenze tra gare ufficiali e amichevoli, segnando una rete contro l’Ungheria in una gara valevole per le qualificazioni di Euro2016. E’ un centrocampista mancino che può ricoprire più ruoli, può giocare davanti alla difesa o anche come punta alta del rombo.

Cessioni:

A fine serata di giovedì 3 è arrivata, invece, la prima cessione ufficiale. Mino Chiricò, al centro di numerose polemiche per i suoi comportamenti irrispettosi nei confronti dei tifosi leccesi quando ha vestito altre maglie e per questo in continua lotta con la Curva Nord, anima del tifo giallorosso, in casa e in trasferta, è stato ceduto definitivamente al Monza di Berlusconi con cui ha firmato un contratto fino al 2021. Quest’anno ha collezionato solo una presenza, nella seconda giornata di campionato contro la Salernitana, procurandosi il calcio di punizione realizzato da Falco per il momentaneo 2-1. Ma quello che gli viene contestato dai supportes giallorossi non è l’impegno, o comunque non in questa circostanza. L’esclusione dalla rosa prima e la cessione poi sono, comunque, due segnali forti di coesione e rispetto tra società e tifosi che non si vedevano da qualche anno.

Successivamente Tsonev è passato alla Viterbese in prestito. Sempre in prestito due giovani (Morelli e Cavaliere) sono andati a Sanremese e Francavilla. Doumbia, invece, passa a titolo definitivo alla Reggina. Così come Torromino alla Juve Stabia. Ancora un’altra operazione col Monza il 21 gennaio. Armellino ha firmato per il club di Berlusconi.

 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.