Castellaneta, domani la Finalissima del Superminifestival 2018

0

Finalissimasabato 6 gennaio 2018, alle 19:00 nel salone dell’oratorio Anspi Cuore Immacolato di Maria diCastellanetadelSuperminifestival 2018.

La seconda serata si è conclusa con successo con l’esibizione di giovani e adulti sotto gli occhi attenti della giuria e sotto la guida del direttore artistico e conduttore Piero Giandomenico e delle sue collaboratrici Pina Descrivo e Julia Papkova.

Ancora una volta l’elemento che ha caratterizzato la serata è stato l’entusiasmo che ha contagiato tutti, piccoli e adulti: alcune perplessità manifestate dietro le quinte dal direttore artistico Piero Giandomenico sono state infatti immediatamente fugate da una carica che ha azzerato l’effetto palcoscenico anche da parte di chi era sul palco per la prima volta.

Quattro sono state le esibizioni degli adulti, non in gara, Piero Giandomenico con “Se telefonando”, Davide Matera e Sara Ayed con “Adagio”, Domenica Pugliese con “Lontano dagli occhi”, il trio The Rudy boys con “Il valzer del moscerino” e Leonardo Scarpetta con “ Quello che non ti ho detto mai”; durante la prima serata Piero Giandomenico ha cantato “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo, Davide Matera col suo sax ha proposto “Ancora” di Eduardo De Crescenzo insieme a Sara Ajed, Il duo The Rudy Boys” la canzone “Popof” con una ironica performance molto apprezzata, e Leonardo Scarpetta con “Mondo” di Riccardo Fogli.

Tutti bravi i ragazzi: il coro con “Volevo un gatto nero”, Marirose Di Dio e Noemi Tanzarella con “Voglio ballare con te”, Giada D’Ambrosio con “Nel blu dipinto di blu”, Aurora, Elena e Sofia Netti con “Il gatto e la volpe”, Giorgio Fico, Sara Mutasci, Stefania Plantone, Daniele Rubino e Greta Tritto, ballo sulle note di “Voglio ballare con te“, Noemi Petrelli con “Vietato morire“ e Denise Glisini con “Occidentali’s karma”, tutti in finale, insieme ai piccoli della prima serata: Noemi Di Napoli e Alessio Pisanelli con “Felicità”, Michele Giandomenico con “Come un pittore”, Sara Capriulo con “L’esercito del selfie”, Antonio Lospinuso con “ Mi fai volare”, Sabrina Cassano, Martina Palmisano, Vincenzo Palmisano e Mirella Ricci con il primo ballo “Egò”, Luciana Miraglia con “Puro amore”, Giada Molfetta con “ Riccione”.

La giuria tecnica, presieduta dal maestro Domenico Petrella e composta da Annabella Fuggiano, Rossella Larato, Davide Matera, Lucia Giandomenico, avrà il difficile compito di designare i vincitori.

La Giuria Unicef, capitanata dall’insegnante Anna Maria Petrera e composta da Rosa Mazzarino e Carmela Serra, con la classica Pigotta, premierà il bambino più piccolo, quello più grande e quello che avrà meglio interpretato la canzone che porterà in gara.

Soddisfacente è stata la distribuzione delle specialità di Norcia il cui ricavato, come si sa, andrà in beneficenza. L’appuntamento per la serata finale è per il 6 gennaio alle 19 nel salone dell’oratorio Anspi Cuore Immacolato di Maria.

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi