Xylella, una giornata di sopralluoghi in Salento: c’è unità di intenti tre le Istituzioni

0

Una lunga giornata di sopralluoghi ed incontri sulla Xylella in Salento si è conclusa, ieri sera, presso la Prefettura di Lecce.

Protagonisti il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ed il Ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio sulle problematiche connesse alla Xylella. Il ministro Centinaio, su invito del Presidente Emiliano, in mattinata aveva fatto alcuni sopralluoghi (Cannole e Presicce) per rendersi conto della reale situazione attinente lo stato di avanzamento della Xylella e delle strategie di contrasto.

A partire dalle 12 di ieri mattina il Ministro e il Presidente Emiliano hanno incontrato presso la Prefettura di Lecce le istituzioni scientifiche, i rappresentanti sindacali, le associazioni degli agricoltori, i sindaci e parlamentari delle province di Lecce e Brindisi, i Presidenti della Province e le autorità.

“Si è trattato – ha dichiarato Emiliano – di una giornata assai costruttiva che ha permesso al neo Ministro di conoscere personalmente e sul campo una situazione, i cui echi spesso faticano a raggiungere Roma nella giusta misura. Ho apprezzato molto la disponibilità del Ministro di raggiungere Lecce e di ascoltare le richieste, gli appelli, le proposte avanzate dai ricercatori e da una porzione rilevantissima del mondo agricolo che, oggi più che mai, chiede alle istituzioni un impegno congiunto e continuativo per risolvere il problema della Xylella. Si tratta di una vera e propria lotta di popolo, serve conoscenza, informazione, motivazione e unità d’intenti”.

“È stata una giornata molto utile – ha dichiarato l’Assessore regionale Leo Di Gioia – che ci ha consentito le verifiche sul campo delle questioni legate alla Xylella e anche una interlocuzione articolata con tutti i soggetti più qualificati del territorio, le istituzioni, il mondo della ricerca, l’Università, gli agricoltori e i sindacati. Per la prima volta emerge un quadro di sintesi molto unitario, al netto di singole minoritarie posizioni, che ci consentirà di assumere decisioni più rapide ed efficaci”.

“Assistere ad una collaborazione istituzionale – ha sottolineato Di Gioia – che passa da Fitto e De Castro, dal ruolo indispensabile del Ministro al costante impegno del Presidente della Regione e mio personale, così come vedere la mobilitazione di tutti i Sindaci, costituisce una prova di maturità del sistema Puglia che oggi, unitariamente e senza divisioni di partito, chiede procedure più semplici per l’abbattimento degli alberi infetti, un raccordo sempre più forte col sistema della ricerca a cui viene riconosciuto il ruolo di riferimento per le scelte che dovranno essere adottate e, soprattutto, chiede un piano straordinario per il Salento a sostegno delle giuste ragioni dei tanti olivicoltori danneggiati. Ringrazio Gian Marco Centinaio per aver accolto il nostro invito e gli assicuriamo la nostra leale collaborazione per contrastare il diffondersi della batteriosi”.

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi