Bari, parte il bonus bici. 545mila euro per andare a lavoro in bici

0

Si potranno avere 25 euro al mese per andare a lavoro in bici, fino a 150 euro per l’acquisto di una bicicletta tradizionale e fino a 250 euro per una a pedalata assistita. Il Comune di Bari inizia il nuovo anno con un regalo per tutti gli amanti della bicicletta: il bonus bici.

Il bando si divide in due fasi: l’acquisto di una bicicletta e un contributo aggiuntivo chilometrico per l’utilizzo del mezzo. Si tratta di una sperimentazione di quattro mesi finanziata dal Ministero all’Ambiente.
La prima fase prevede la selezione dei rivenditori di biciclette dove sarà possibile acquistare una bici con il contributo del Comune di Bari.

Nella fase due ci saranno 20 centesimi di euro per ogni chilometro fatto nel tragitto casa-lavoro e 4 centesimi per altri percorsi cittadini.

Decaro: “Hai voluto la bicicletta? E noi ti aiutiamo”

“A pedalare si guadagnerà, non solo in salute”. Lo dichiara in un post Facebook il sindaco Antonio Decaro annunciando la delibera approvata dalla giunta cittadina che dà il via alla sperimentazione della durata di quattro mesi.
Lo scopo della sperimentazione è quello di incentivare l’uso delle bici con l’auspicio di raddoppiare il numero di bici presenti in città.

545mila euro dal Ministero dell’Ambiente per la sperimentazione

L’avviso rientra nell’ambito del Progetto “M.U.V.T. – Mobilità Urbana Vivibile e Tecnologica”, il programma nazionale sperimentale per la mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, quindi un utilizzo urbano e non sportivo, finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare.

Con questo “bonus bici”, tutti i maggiorenni residenti nella capoluogo barese, potranno acquistare una bicicletta, nuova di fabbrica o ricondizionata, scelta tra i modelli presenti nella lista online che sarà disponibile a metà febbraio sul sito del Comune di Bari. Tali modelli dovranno essere acquistati dal produttore/rivenditore, al prezzo e con lo sconto specificato nella citata lista.

Il bonus si riceverà direttamente nei negozi autorizzati, compilando un modulo di richiesta. Potranno fare domanda tutte le persone maggiorenni residenti a Bari e i genitori potranno richiedere il contributo per i figli minori, fino ad una bici per ciascun componente familiare.

La fase due: un rimborso chilometrico

Una volta acquistata la bici, il Comune di Bari promuoverà un concorso per assegnare un contributo aggiuntivo chilometrico a mille cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani casa lavoro o casa scuola.

I primi mille beneficiari saranno dotati di un kit per il monitoraggio dei chilometri percorsi in bicicletta (solo per le biciclette tradizionali). Tali soggetti potranno inoltre beneficiare di un contributo aggiuntivo pari a 20 centesimi di euro per ogni chilometro fatto nel tragitto casa-lavoro e 4 centesimi per altri percorsi cittadini. Cifre dimezzate, invece, per chi usa la bici elettrica. I rimborsi chilometrici, in ogni caso, non potranno superare l’importo di 1 euro al giorno e di 100 euro in quattro mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.